Icicle | Tori°

1,600.00

“Icicle” appartiene alla serie di quadri chiamati “papersongs”: opere realizzate in simultanea alla riproduzione di canzoni. “Icicle” nasce da un ascolto casuale dell’omonima canzone della cantante Tori Amos, particolarmente cara a Silvia Struglia, capitato mentre stava dipingendo. L’opera, dunque, è nata in maniera spontanea e quasi senza una “dichiarata volontà”.

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 011 Categoria: Tag: ,

Descrizione

La canzone ha una componente strumentale importante, essendo la Amos una musicista, oltre che cantante, eccezionale. Al contempo si tratta di una traccia estremamente femminile e intensa. Il quadro risente indubbiamente degli accenti dettati dal pianoforte, quasi un gocciolio, vagamente rievocato nelle tre “onde” che si propagano verso il basso. L’incisività del getto verticale sottolinea la vertiginosa intimità del brano, nell’atmosfera argento, morbida e tagliente.

Silvia Struglia nasce a Roma il 6 aprile 1990. Si iscrive alla facoltà di ingegneria edile – Architettura e durante l’erasmus in Spagna, presso il Politecnico di Architettura San Pablo CEU, incontra la pittura. Conseguita la laurea magistrale nel 2016, ha l’occasione di esporre in personali e collettive nel centro di Roma, in diversi eventi e live painting. Vincitrice biennale MArteLive 2019. Viene inserita nell’atlante dell’arte contemporanea 2020 DeAgostini Editore.

 

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 50 × 70 cm
Materiali

Acrilico su carta

Anno

2019

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Aggiungi una recensione

Questo articolo prevede esclusivamente la spedizione con la consegna al piano. Il prodotto non include il montaggio perchè può essere montato autonomamente.

L'articolo può essere richiesto in altri formati. Compilare il modulo per ricevere il preventivo personalizzato.

Icicle | Tori°

Aggiungi al carrello